Blog // Non categorizzato

Un fallimento di implementazione e il nostro impegno di meritare la tua fiducia.

Da Ray Morris, Amministratore Delegato di ClickBank

Avevi ragione

Rabbia. Frustrazione. Confusione. Il tuo feedback ci è giunto forte e chiaro. Ci teniamo a dirti che ClickBank ha preso molto seriamente i tuoi commenti onesti e diretti relativi alle recenti modifiche della piattaforma. Ti dobbiamo delle scuse e una spiegazione.

Il motivo delle modifiche

Nel corso degli anni, abbiamo dato ai nostri clienti maggiore priorità rispetto ai circuiti delle carte di credito nostri partner. La verità è che ClickBank ha dato seguito alle richieste di venditori e affiliati di ridurre la presenza del nostro brand nel flusso delle vendite.

Ai circuiti delle carte di credito questo aspetto non è piaciuto

I circuiti nostri partner adottano delle linee guida specifiche e consolidate per disciplinare l’attività dei rivenditori online. Detto con estrema franchezza, talvolta le abbiamo ignorate. Per ulteriori informazioni sulle regole e sulle differenze tra aziende di elaborazione dei pagamenti, rivenditori online e fornitori di servizi, fare clic qui. 

Abbiamo reagito troppo in fretta

Nel tentativo di rispettare le regole di branding in conformità alle linee guida dei circuiti delle carte di credito, abbiamo implementato la versione iniziale del Portale di Shopping Sempre Disponibile. Senza dubbio, l’implementazione e le nostre comunicazioni relative a questo cambiamento non sono state all’altezza degli standard che di solito adottiamo nel rapporto con i nostri clienti.

E per questo ci scusiamo. Abbiamo preso il tuo feedback in considerazione e stiamo collaborando con i principali venditori e affiliati per risolvere la questione.

Il conto negoziante ClickBank rimane una funzione eccezionale e il nostro futuro è solido come la roccia

 Abbiamo sentito alcune voci ed è necessario che chiariamo alcuni punti. Sebbene l’implementazione delle misure correttive in base alle richieste dei circuiti sia stata rapida (anche troppo!) ClickBank NON rischia di dover rinunciare al conto negoziante. I fatti:

  • ClickBank e i suoi clienti hanno avuto un anno più proficuo che mai
  • Abbiamo eliminato alcuni dei soggetti pericolosi nel nostro mercato, migliorando in modo significativo la qualità dei nostri prodotti e servizi
  • Conserviamo rapporti solidi con i circuiti delle carte di credito e le aziende per i pagamenti nostri partner.

Ecco cosa è REALMENTE accaduto

Sebbene il nostro business non sia MAI stato a rischio, ClickBank ha avuto alcune discussioni con i partner per i pagamenti in merito all’importanza del rispetto delle loro linee guida. La nostra ottima reputazione come rivenditore online di primo livello comporta il rispetto di una nuova serie di direttive che dobbiamo implementare sulla piattaforma in qualche modo.

Abbiamo bisogno del suo feedback per procedere

Abbiamo compreso forte e chiaro che le recenti modifiche sono inaccettabili per te e per la tua azienda, quindi ora ti chiediamo un contributo. Utilizziamo il feedback che riceviamo in modo fattivo e collaboriamo con i nostri importanti venditori e affiliati per stabilire le migliori modalità per procedere. Intendiamo modificare la modalità di comunicazione, da riservata a completamente trasparente.

OGGI POSSIAMO GARANTIRE QUESTO:

Abbiamo eliminato definitivamente gli iFrame brandizzati ClickBank

Questo significa che la tua pagina di presentazione NON reindirizzerà a un dominio http://shop.clickbank.net, ma rimarrà nel tuo URL a prescindere dall’origine del traffico.

Tuttavia, dobbiamo mantenere il brand ClickBank su alcune pagine

Secondo le direttive dei circuiti delle carte di credito nostri partner, dobbiamo mostrare ai nostri clienti il logo ClickBank su qualsiasi pagina che contiene un link per il pagamento. Il nostro impegno sarà quello di farlo in un modo accettabile per i nostri clienti. Questa settimana, abbiamo discusso con diversi venditori e affiliati chiave sul design iniziale e sembra che siamo sulla strada giusta. Le versioni beta dovrebbero essere pronte intorno al 11 novembre. Comunicheremo queste modifiche ai nostri clienti, prima della loro effettiva implementazione.

Anche il link al Mercato è stato disattivato

In seguito al tuo feedback abbiamo implementato una misura immediata: non creeremo link se non siamo in grado di supportare l’attribuzione per venditori e affiliati. Non abbiamo al momento piani per rinnovare questo aspetto.

E non finisce qui

Abbiamo altre modifiche in cantiere e per queste abbiamo bisogno del tuo aiuto e del tuo feedback:

  1. Nuovo sito Web dedicato al cliente finale: I clienti del nostro sito Web devono comprendere chi è ClickBank e quali prodotti vende. Abbiamo modificato il sito e ora i prodotti sono inclusi sulla nostra piattaforma.
  2. Trasmissione dei contenuti: Dobbiamo consentire la trasmissione dei contenuti ai clienti, ove possibile. Questo dovrebbe comportare il vantaggio aggiuntivo che i venditori non dovranno occuparsi del supporto tecnico per prodotti quali e-book, se il consumatore non sa come scaricare il prodotto o se è necessario inviare di nuovo il link per il download.
  3. Supporto per conto consumatori: I clienti abituali potranno creare un conto in cui archiviare la cronologia degli acquisti e i dati di pagamento. Avranno il vantaggio di pagare più rapidamente, proprio come chiedono costantemente i venditori.

Abbiamo bisogno di tester della versione beta che ci aiutino a svilupparne al meglio le funzionalità

Abbiamo davvero bisogno di venditori che testino i nuovi sistemi e che condividano la loro opinione in merito. Se desideri collaborare con noi allo sviluppo del nostro brand, della funzionalità del conto consumatori e/o delle funzionalità per la trasmissione dei contenuti, contattaci.

In qualità di tester della versione beta, dovrai commentare la tua esperienza mediante post o blog in modo che possiamo raccogliere feedback obiettivi e garantire la trasparenza. Ci aspettiamo di mettere insieme un folto gruppo eterogeneo di tester per assicurarci di valutare i più diversi punti di vista e casi d’uso.

Soprattutto, bisogna ricordare questo

 L’ultima cosa che vogliamo è mettere a rischio la tua azienda, ridurre i tassi di conversione e deluderti. Perché? Non è un buon modo di agire.

Il nostro unico obiettivo in qualità di rivenditore online è il successo dei nostri clienti. MA dobbiamo farlo confermando gli impegni assunti nei confronti dei circuiti delle carte di credito nostri partner, la cui principale preoccupazione risiede nella soddisfazione e nella sicurezza dei consumatori finali.

Ora sappiamo che non possiamo centrare questo obiettivo da soli. Abbiamo bisogno anche di te per rispettare gli impegni presi con i nostri clienti, con i circuiti di carte di credito nostri partner e con i consumatori finali in un modo che sia accettabile, significativo e proficuo per tutti noi.

Il tuo feedback sarà il benvenuto e le nostre linee di comunicazione sono aperte.

 

Cordiali saluti,

Ray Morris, AD di ClickBank