Blog // Consigli per Venditori

8 Modi per Migliorare la Conversione della Pagina di Presentazione (Parte 1)

(Questa è parte 1 di 2)

Questo post è stato scritto da Lindsay Hunt, Product Manager per ClickBank

La tua pagina di presentazione è ottimizzata perfettamente per conversione?

Probabilmente no.

Nessun sito è perfetto e c’è sempre la possibilità per migliorare. A ClickBank cerchiamo modi per migliorare le nostre pagine costantemente (per esempio il modulo d’ordine)

Venditori spesso ci chiedono cosa possono fare per ottimizzare conversioni sulle loro pagine di presentazione. Consigliamo di concentrarsi in alcune area per trovare miglioramenti specifici che puoi fare per aumentare le vendite.

Analizza la tua pagina di presentazione tenendo presente le seguenti categorie. Parleremo delle prime quattro in questo post e le altre quattro in parte due.

1. Restringere il tuo tema

Il motivo di una pagina di presentazione è vendere un prodotto. Se vuoi che tutti i visitatori diventino clienti, assicurati di togliere ogni distrazione superflua dalla tua pagina di presentazione.

Ci sono molte forme di distrazioni:

  • I link su barre di navigazione e barre laterale forniscono modi per uscire dalla tua pagina di presentazione e la possibilità che visitatori si perdono in altre parti del tuo sito.
  • I link a media sociale portano visitatori a siti esterni e può darsi che non torneranno più.
  • Le pubblicità anche portano visitatori via dal tuo sito.
  • I link di uscita all’interno del tuo contenuto, anche se rilevanti al tuo tema, distraggono visitatori e li portano via dalla tua pagina.

Più sono le opportunità per uscire dal tuo sito, meno visitatori saranno concentrati ad acquistare il tuo prodotto.

AGIRE:

Conta in quanti modi visitatori possano uscire dalla tua pagina di presentazione ed eliminare più link d’uscita (link che portano via visitatori dalla tua pagina) possibile.

2. Call to Action

La “call to action” (CTA) è un invito a visitatori del tuo sito a compiere un’azione.

Il motivo principale di una pagina di presentazione è vendere un prodotto. Cioè la tua CTA è un pulsante “Compra ora” che dirige cliente al modulo d’ordine ClickBank. Uno sbaglio è avere troppe CTA diverse sulla tua pagina.

Chiedi ai tuoi visitatori di iscriversi alla tua newsletter o collegarsi via media sociale prima che vedono la tua pulsante Compra Ora? Cerca di focalizzare l’attenzione del visitatore su un’azione e rendere la procedura di pagamento più facile possibile.

Un altro paio di consigli riguardo alla tua CTA. Assicurati che è…

  • Facile da trovare – Usa segnali visivi per attirare attenzione alla CTA. Assicurati che il pulsante risalta dal resto del tuo design in modo che visitatori capiscano che possono cliccarci. Usa un pulsante, non un link testuale.
  • Ripetuta – Fornire l’opzione di cliccare sulla tua CTA in diversi posti sulla pagina in modo che non si deve scorrere alla fine della pagina per trovarla.
  • Specifica – Fai attenzione al testo nel tuo pulsante. É chiaro cosa succederà una volta che un cliente clicca il pulsante? Se ci sono diversi passi e clic necessari per comprare, potresti avere meno gente che riesce ad arrivare sul modulo d’ordine.

AGIRE:

Quante azioni diverse chiedi a un visitatore di fare sulla tua pagina? É facile trovare la tua CTA?

3. Titolo

Il titolo è la prima cosa che un visitatore vede quando arriva sul tuo sito. É la tua opportunità per creare interesse e incoraggiare il visitatore a continuare a leggere. Hai pochissimo tempo per catturare l’attenzione. La ricerca mostra che siti perdono fino a 50% dei visitatori entro otto secondi. Se non catturi l’attenzione con il tuo titolo, può essere che i visitatori non leggono nient’altro sulla tua pagina di presentazione.

Assicurati che il titolo è scritto in linguaggio semplice e facile da capire. Ricordati che i tuoi visitatori vogliono sapere cosa riceveranno. Perché dovranno continuare a leggere? Quali vantaggi traggono dal tuo prodotto?

AGIRE:

Trova qualcuno che non conosce il tuo prodotto. Chiedigli di leggere il tuo titolo e determina se hanno capito l’obiettivo della tua pagina. Prova a scrivere 10+ titoli prima di selezionare il migliore.

4. Copywriting

Copywriting significa il contenuto pubblicitario scritto sulla tua pagina, per esempio titoli, sottotitoli, paragrafi, elenchi puntati.

Siccome visitatori hanno una soglia di attenzione limitata, dovrai renderlo facile a dare un’occhiata veloce al tuo sito. Elenchi puntati, testo in grassetto e titoli evidenziano i punti importanti in modo che visitatori possono avere un riassunto veloce del tuo contenuto.

Il tuo copywriting deve fornire abbastanza informazione in modo che i visitatori possono prendere una decisione d’acquisto. Se non fornisci abbastanza, visitatori non avranno la confidenza per comprare. Se fornisci troppo informazione rischi di perdere la gente che non ha il tempo per smistare il tutto.

Un metodo per trovare una via di mezzo è concentrarsi sulle caratteristiche e vantaggi del prodotto.

Le caratteristiche descrivono il tuo prodotto e i vantaggi spiegano a clienti potenziali lo che il tuo prodotto farà.

Per esempio…

L’iPhone ha una macchina fotografica 8MP, e un display retina di 4 pollici, tecnologia LTE wireless e 16GB di spazio. Quelle sono caratteristiche.

Perché le caratteristiche ti dovrebbero interessare?

Queste caratteristiche ti permettono di rimanere collegato ai tuoi amici quando sei fuori. Puoi catturare i bei momenti e condividerli facilmente. Puoi trovare risposte alle tue domande con un dispositivo tascabile.

Vantaggi persuadono i clienti a comprare un prodotto. Caratteristiche sono i dettagli del prodotto.

AGIRE:

Crea un elenco delle caratteristiche e vantaggi del tuo prodotto. I visitatori possono dare un’occhiata veloce al tuo contenuto e capire i vantaggi e caratteristiche? Riesci a far capire perché il tuo prodotto è unico?

Nel prossimo post, discuteremo gli altri quattro modi per ottimizzare le tue pagine di presentazione.

Riguardo a Shannon SmithShannon Smith è il Consulente alla Clientela Internazionale di ClickBank responsabile per i nostri clienti italiani. Lei ha iniziato con ClickBank in 2012 dopo il suo ritorno dall'Italia, dove ha vissuto per 10 anni. Mentre era in Italia ha studiato Relazioni Internazionali e acquisito esperienza lavorativa in governo, ONG, e commercio internazionale. Attualmente assiste clienti italiani a crescere loro business d'informazione attraverso il sito ClickBank Italia, il blog, e il gruppo Facebook. È una parte integrale alla nostra espansione nel mercato italiano.